Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Entrata in vigore della Convenzione Italia-Santa Sede in materia fiscale.

Data:

21/10/2016


Entrata in vigore della Convenzione Italia-Santa Sede in materia fiscale.

È stata completata  la procedura necessaria all’entrata in vigore della Convenzione tra la Santa Sede e il Governo della Repubblica Italiana in materia fiscale, firmata nella Città del Vaticano il primo aprile 2015, che promuove lo scambio di informazioni ai fini fiscali tra la Santa Sede e l’Italia e agevola l’adempimento degli obblighi fiscali dei soggetti fiscalmente residenti in Italia. La Convenzione, firmata il primo aprile del 2015 da Monsignor Paul Richard Gallagher, Segretario per i Rapporti con gli Stati,  e dal Ministro italiano dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan, è entrata in vigore il 15 ottobre 2016.

Coloro che intendono aderire al regime fiscale da essa stabilito devono formulare le relative domande tramite l’Istituto per le Opere di Religione, entro il termine di 180 giorni dall’entrata in vigore.

La Segreteria di Stato è «l’autorità competente a porre in essere gli adempimenti» della Convenzione, ossia l’ente al quale i soggetti interessati devono presentare «istanza». I titolari di attività finanziarie presso lo Ior «presentano l’istanza per il tramite dell’Istituto stesso».


160