Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Convegno “Assisi - Collevalenza: Due grandi sorgenti per rigenerarsi"

Data:

20/06/2016


Convegno “Assisi - Collevalenza: Due grandi sorgenti per rigenerarsi

L’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede ha ospitato il 16 Giugno la presentazione del Volume “Assisi Collevalenza. Due grandi sorgenti per rigenerarsi” curato dalla Sezione Umbra dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme e pubblicato dall’editore Fabrizio Fabbri. L’evento ha visto un grande numero di partecipanti tra cui rappresentanti dell’Ordine del Santo Sepolcro, esponenti del clero umbro oltre a rappresentanti del corpo diplomatico e membri della società civile.

L’Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Daniele Mancini, ha introdotto la presentazione del volume, sottolineando il valore artistico, culturale e religioso di un’opera che testimonia il messaggio di spiritualità e misericordia che emana dai paesi umbri di Assisi e Collevalenza grazie alle vicende di San Francesco d’Assisi e Madre Speranza. Alla presentazione sono intervenuti tra gli altri S.E.R. Card. Gualtiero Bassetti, Arcivescovo Metropolita di Perugia e Priore della Sezione Umbra dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, S.E.R. Mons. Domenico Cancian, Vescovo di Città di Castello, Padre Pietro Messa, dell’Ordine dei Francescani Minori, oltre al curatore dell’opera Alberto Pasqualoni.

Gli interventi hanno sottolineato il valore che l’opera ricopre nella particolare occasione offerta dall’anno del Giubileo Straordinario della Misericordia. I contributi proposti dal volume infatti si concentrano, in particolare, sulla natura dei giubilei e sul significato delle “porte sante”. Raccontano inoltre in modo inedito la vita di due testimoni della Misericordia, Francesco D’Assisi, santo patrono d’Italia, e Madre Speranza, fondatrice della Congregazione delle Ancelle dell’Amore Misericordioso.

Entrambi questi personaggi, seppur a distanza di sette secoli, hanno annunciato con misericordia e compassione il messaggio evangelico proprio in Umbria, regione definita dal Card. Bassetti come “il cuore colmo di misericordia della nostra nazione”. Fu ad Assisi infatti che Francesco fece il suo incontro con il lebbroso, e comprese la bellezza della Misericordia, vera “sorgente” rigenerante, tanto da farne fulcro della sua predicazione ed azione. Mentre fu Collevalenza il luogo scelto da Madre Speranza per costruire un santuario dedicato all’amore misericordioso e, accanto ad esso, delle piscine per i malati, facendo così del borgo perugino una vera fonte di speranza e di fiducia.


147