Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

“Dignità dei bambini e degli adolescenti al tempo del covid”: evento organizzato con Telefono Azzurro a Palazzo Borromeo in occasione della Giornata nazionale contro la pedofilia.

Data:

12/05/2021


“Dignità dei bambini e degli adolescenti al tempo del covid”: evento organizzato con Telefono Azzurro a Palazzo Borromeo in occasione della Giornata nazionale contro la pedofilia.

Nel contesto della Giornata nazionale contro la pedofilia, questa Ambasciata ha ospitato nel chiostro e giardino di Palazzo Borromeo un evento organizzato con l'Associazione Telefono Azzurro dal titolo “Dignità dei bambini e degli adolescenti al tempo del covid”.
L’obiettivo dell’incontro è stato quello di promuovere un dialogo tra istituzioni, media, esperti nazionali ed internazionali, provenienti anche dal mondo delle aziende tecnologiche, al fine di trovare soluzioni concrete in risposta all’aumento esponenziale di adescamenti a danno di bambini ed adolescenti, fenomeno legato ai numerosi rischi presenti nel mondo di Internet e delle nuove tecnologie digitali soprattutto in questi tempi di pandemia dove l’esposizione online è aumentata.
Questo incontro ha offerto l’occasione anche per riflettere sui passi avanti compiuti nella difesa dei minori, grazie anche alla Child Dignity Alliance, alleanza istituita a seguito del Congresso del 2017 “Child Dignity in the Digital World” ospitato dal Centro per la protezione dell'infanzia della Pontificia Università Gregoriana e volta a sviluppare una consapevolezza globale sul fenomeno dello sfruttamento e dell'abuso sessuale dei minori.

 

La sessione mattutina, moderata da Monica Maggioni, ex-Presidente e giornalista RAI, è stata aperta dal Prof. Ernesto Caffo, Presidente e Fondatore di Telefono Azzurro e membro della Commissione Pontificia per la tutela dei minori.

Nel suo saluto istituzionale, l’Ambasciatore Sebastiani ha ringraziato Telefono Azzurro e i tanti volontari e i sostenitori dell’associazione per il loro lavoro aggiungendo “noi italiani spesso non ci rendiamo bene conto della straordinaria ricchezza, tra le molte che abbiamo, e che spesso sottostimiamo, rappresentata da quei 7, 8, 9 milioni di persone che ogni giorno, in questo Paese, dedicano con spontaneo altruismo il loro tempo, la loro passione, il loro impegno e anche il loro denaro agli altri, ai più deboli e ai più piccoli in particolare. Senza questa rete di solidarietà e di umanità, interi settori della nostra società non resisterebbero alle molte difficoltà”.

A seguire sono intervenuti diversi esperti del mondo delle Istituzioni e delle Forze dell’ordine: Patrizio Bianchi, Ministro dell’Istruzione (da remoto); Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e della Famiglia; Ivan Scalfarotto, Sottosegretario agli Interni; Licia Ronzulli, Senatore, Presidente della Commissione Bicamerale sull’Infanzia e l’adolescenza; Carla Garlatti, Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza; Simonetta Matone, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Roma; Giovanni Russo, Procuratore Aggiunto, Procura Nazionale Antimafia; Marina Contino, Primo Dirigente del Servizio Centrale Anticrimine della Polizia di Stato; Guido Scorza, membro dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali; Maria Monteleone, membro del Consiglio Superiore per la Magistratura e della Commissione di Inchiesta sul femminicidio del Senato.
Inoltre, sono intervenuti anche Agostino Santoni, Vice Presidente, Sud Europa, CISCO e Giuseppe Magno, docente di Legislazione a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, Università di Roma La Sapienza.

Da parte ecclesiastica hanno partecipato il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna (da remoto) e Monsignor Lorenzo Ghizzoni, Arcivescovo di Ravenna e Cervia, Presidente del Servizio Nazionale per la tutela dei minori della Conferenza Episcopale Italiana (da remoto). Inoltre, il Cardinale O’Malley (da remoto) ha illustrato l’importante attività della Pontificia Commissione per la Tutela dei Minori, mentre il Segretario di Stato vaticano Parolin ha inviato un messaggio nel quale auspica una riaffermazione del “valore inestimabile della vita e della dignità dei più piccoli e dei più indifesi” “il dovere di un approccio più incisivo nell'educazione delle giovani generazioni, per un radicale rifiuto di ogni violenza e sopraffazione a danno dei minori”.

 

Nella prima delle due sessioni pomeridiane si è discusso delle principali azioni messe in campo a livello europeo ed internazionale per rafforzare la lotta contro gli abusi offline e online. Inoltre, grazie anche alla partecipazione da remoto di rappresentanti delle grandi aziende tecnologiche (Google, Microsoft, Facebook) è stato affrontato il problema dell’incremento dei siti web che ospitano immagini o video raffiguranti abusi sessuali (Child Sexual Abuse Material, CSAM).

Nella seconda sessione, moderata da Hans Zollner, Docente dell’Università Gregoriana, Direttore del Centre for Child Protection, si è discusso degli effetti di questi abusi sulla salute mentale e sull’importanza del coinvolgimento delle famiglie e delle scuole nella sensibilizzazione sul tema dell’abuso e dello sfruttamento sessuale.

 

L’evento, che è stato trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Telefono Azzurro e anche attraverso il canale YouTube di Vatican News, può essere rivisto cliccando sul seguente collegamento: https://youtu.be/vCA4Kz9VIVA.

Per il programma completo, si rimanda a https://azzurro.it/news_eventi/5-maggio/.

 

locandina

pdp050521 30pdp050521 42

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Photo Credit: Telefono Azzurro Onlus

 


352