Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Quinto Anniversario dell’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco sulla cura della casa comune (24 maggio 2015)

Data:

24/05/2020


Quinto Anniversario dell’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco sulla cura della casa comune (24 maggio 2015)

Oggi si celebra il quinto anniversario dell’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco sulla cura della casa comune del 24 maggio 2015, ripresa in buona parte dalla stessa Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Il testo dell’Enciclica è attraversato da alcune linee tematiche fondamentali: «l’intima relazione tra i poveri e la fragilità del pianeta; la convinzione che tutto nel mondo è intimamente connesso; la critica al nuovo paradigma e alle forme di potere che derivano dalla tecnologia; l’invito a cercare altri modi di intendere l’economia e il progresso; il valore proprio di ogni creatura; il senso umano dell’ecologia; la necessità di dibattiti sinceri e onesti; la grave responsabilità della politica internazionale e locale; la cultura dello scarto e la proposta di un nuovo stile di vita» (Laudato sì, 16).

Al cuore della proposta per risolvere i problemi che affliggono la casa comune vi è l’“ecologia integrale”, un’ecologia che diventi un nuovo paradigma di giustizia. Infatti, con questa espressione il Santo Padre ci indica che tutto è connesso e quindi le direttrici per la soluzione ai problemi dell’umanità richiedono un approccio integrale che combatta la povertà, restituisca la dignità agli esclusi e allo stesso tempo si prenda cura del Pianeta che abbiamo pro tempore. Il cambiamento deve essere quindi orientato al bene comune e a uno sviluppo umano, sostenibile e integrale.

Il principio del bene comune e la giustizia tra le generazioni sono dunque i riferimenti della proposta di Papa Francesco. L’ecologia integrale, infatti, «è inseparabile dalla nozione di bene comune» (Laudato sì, 158).

Per “invertire la rotta” il Santo Padre propone di rinnovare il dialogo sul futuro del nostro pianeta e ridisegnare abitudini e comportamenti, educando all’alleanza tra l’umanità e l’ambiente (Laudato sì, 209‐215) fino a giungere ad una vera e propria “conversione ecologica”.

 

La Settimana della Laudato sì  (16-24 maggio 2020)

Il 3 marzo 2020 Papa Francesco ha annunciato l’avvio dell’iniziativa della “Settimana della Laudato sì, una campagna globale in occasione del quinto anniversario dell’Enciclica. Tramite un video-messaggio, invitava alla più ampia partecipazione ed affermava: “Che tipo di mondo vogliamo lasciare a quelli che verranno dopo di noi, ai bambini che stanno crescendo? Rinnovo il mio appello urgente a rispondere alla crisi ecologica, il grido della terra e il grido dei poveri non possono più aspettare. Prendiamoci cura del creato, dono del nostro buon Dio creatore”.

Questa campagna - che ha visto numerose iniziative online - è stata organizzata dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale con il sostegno di un gruppo di partner cattolici, primo fra tutti il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima. Il tema scelto per l’iniziativa è “Tutto è connesso”, che si ispira a quanto scritto nell’Enciclica, ovvero che “l’interdipendenza ci obbliga a pensare a un solo mondo, ad un progetto comune” (Laudato sì, 164).

La “Settimana della Laudato sì” ha coinvolto le comunità cattoliche di tutto il mondo per riflettere insieme sul tema, approfondire il proprio impegno per la salvaguardia del creato e dar spazio a suggerimenti su come compiere azioni nuove che puntino alla costruzione di un futuro più giusto e sostenibile per la Terra e per l'umanità.

Il Dicastero Vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale ha inoltre sottolineato che gli insegnamenti dell'Enciclica sono particolarmente rilevanti nel contesto attuale della pandemia di coronavirus, che ha fermato molte parti del mondo.

 

Un Anno Speciale di Anniversario della Laudato sì  (24 maggio 2020 - 24 maggio 2021)

Papa Francesco ha annunciato che, a conclusione della settimana appena dedicata al tema dell’anniversario della Laudato sì, inizierà un intero anno speciale di riflessione sulla cura del creato. Promosso dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, domenica 24 maggio prende avvio un Anno speciale per riflettere sull’Enciclica, che terminerà il 24 maggio del prossimo anno (per maggiori informazioni: http://www.humandevelopment.va/it/news/laudato-si-anno-dell-anniversario-speciale-2020-2021.html).

L'iniziativa, che sarà scandita da numerosi appuntamenti per approfondire il tema dell’ecologia integrale, muove dal concetto che la natura non è una “mera cornice” della vita umana e mira a proporre un pubblico impegno comune verso la "sostenibilità totale" da realizzare entro i prossimi sette anni. Saranno coinvolti famiglie, diocesi, ordini religiosi, università, scuole, strutture sanitarie, settore economico, con particolare attenzione alle aziende agricole.


298